Spazzolino meglio elettrico o manuale?

Quale dei due pulisce meglio i denti? Quello elettrico puo’ danneggiare i denti o le gengive?

Intervista su Fashionchannel al Dr. Aronna.

Dottor Aronna, che differenza possiamo notare tra i due sistemi?

Gli studi scientifici che hanno messo a confronto chi utilizzava lo spazzolino elettrico a chi il manuale hanno riportato come risultato una maggiore rimozione della placca batterica per gli utilizzatori dello spazzolino elettrico. In particolare quelli di nuova generazione, con testina rotonda e movimento rotante oscillante rimuovono efficacemente la placca batterica anche leggermente sottogengiva. La placca è un biofilm che va disgregato con una azione meccanica, spesso consideriamo sufficiente anche per pigrizia, un maggior uso del dentifricio con uno sciacquo , questo da una sensazione di freschezza ma non è detto che la placca sia stata rimossa del tutto. Tuttavia con lo spazzolino manuale si puo’ controllare meglio il movimento e l’accesso delle setole nelle zone da pulire, in particololare sottogengiva, quello elettrico opportunamente utilizzato ha un’ azione pulente anche negli spazi interdentali ed una maggiore capacità di rimuovere pigmenti superficiali, riduce anche la formazione del tartaro .

Dunque non esistono sostanziali differenze?

La scelta e l’efficacia dell’uso è variabile e dipende molto: dall’anatomia della dentatura, dal problema patologico predominante, dalla suscettibilità alla carie o alla gengivite parodontite. Soprattutto è importantissima per entrambi i tipi di spazzolino la bontà della tecnica utilizzata .

Come devono essere utilizzati?

In entrambi i casi, devono essere utilizzati per un tempo che va dai 2 ai 3 minuti, vanno con metodo applicati sistematicamente per ogni quadrante con cui si suddividono le arcate dentarie, le setole non devono essere piegate altrimenti sono inefficaci anzi traumatizzano le gengive quindi vanno sostituite .

Esistono anche delle controindicazioni?

I contro dello spazzolino elettrico sono: il possibile uso eccessivo e forza maggiore applicata con conseguenti danni a denti e gengive e al contrario un uso insufficiente pensando che il solo scorrere dello spazzolino in quanto elettrico “faccia tutto da solo”. Oggi esistono in commercio spazzolini elettrici ed ultrasonici ad elevata tecnologia che permettono di controllare il tempo, avvertono se la pressione di uso è eccessiva, tutto puo’essere regolato con un app del cellulare. Occorre scegliere la testina piu’ adatta alle proprie esigenze, per chi ha denti sensibili, esistono testine per mantenere l’effetto sbiancante.

Possiamo concludere che entrambi gli spazzolini sono consigliati?

Vista la varietà di strumenti e di tecniche da utilizzare il consiglio è quello di rivolgersi al dentista per selezionare un kit d’igiene orale personalizzato per le proprie esigenze. Io personalmente consiglio l’uso alternato di spazzolino elettrico e manuale insieme ad altri spazzolini, monociuffo interdentale per il controllo completo della placca batterica .

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *